Tutela Legale utilizza cookie tecnici al solo scopo di rendere più veloce e rapida la navigazione e la fruizione dei servizi ivi offerti. Per maggiori informazioni «clicca qui»
Il 25 maggio 2018 è entrato definitivamente in vigore il nuovo Regolamento (UE) 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE.
In conformità con quanto stabilito dagli artt. 13 e 14 del nuovo Regolamento, la Compagnia ha aggiornato l’informativa sulla Privacy. Clicca <<qui>> per leggere la nuova informativa.
Tutela Legale
Noticias

Sotto l’insegna di TeamWords2014, si è svolta il 18 novembre 2014, presso il prestigioso Rosa Grand di Milano, la V Convention degli Agenti di Tutela Legale.

 È stata l’ennesima grande giornata che la compagnia ha condiviso con i suoi agenti, presenti quasi al completo, a conferma del feeling straordinario che ne caratterizza la relazione.

Come ormai di consueto la giornata ha avuto due momenti fortemente e volutamente distinti.

La mattina è stata dedicata ad un approfondimento sullo stato della Giustizia nel nostro paese, purtroppo critico e interessato da mali profondi e strutturali. Il dibattito tenuto da relatori autorevoli, è stato introdotto dalla relazione del Direttore Generale della Compagnia, Stefano Buraglio, che ha presentato i dati statistici più rilevanti riguardanti la durata e la pendenza dei procedimenti, i costi e le risorse a disposizione del settore Giustizia.

Successivamente l’avvocato Andrea Polizzi, partner dello studio Jenny.Avvocati e Compliance Manager di Tutela Legale, ha illustrato i tratti essenziali della riforma della giustizia, entrata in vigore lo scorso 10 novembre. In particolare sono stati presentati i nuovi istituti introdotti dalla riforma, l’arbitrato forense e la negoziazione assistita, nonché le novità riguardanti l’attribuzione delle spese di lite in caso di soccombenza. Novità di forte impatto nel mondo assicurativo, e dai risvolti ancora poco definiti, salvo l’obiettivo, molto chiaro, di mirare a scoraggiare l’insorgere di liti di scarso valore e i comportamenti meramente dilatori nell’adempimento delle obbligazioni.

Gli altri due prestigiosi ospiti, Paolo Casella, ordinario di Diritto Commerciale presso l’Università Statale di Milano Bicocca, avvocato nel foro di Milano, e Tomaso Epidendio, magistrato, assistente di studio presso la Corte Costituzionale e membro del Comitato scientifico del CSM per la formazione dei magistrati, hanno poi dialogato tra loro interrogandosi sull’effettiva funzionalità delle misure adottate dal Governo rispetto ai problemi strutturali che affliggono l’amministrazione della giustizia nel nostro paese. I due relatori, appartenenti ai due principali ordini che si fronteggiano nelle aule di giustizia, quello giurisdizionale e quello dell’avvocatura, hanno fornito al pubblico, attento e interessato, le loro autorevoli opinioni. Il quadro che ne è emerso, per concordante giudizio di entrambi (elemento purtroppo molto significativo), è molto preoccupante. I costi della riforma, sono infatti stati attribuiti al cittadino, chiamato a sopportare, anche economicamente, le inefficienze del sistema.

Qual è allora il ruolo di Tutela Legale, soggetto a tutti gli effetti presente nel mondo della giustizia? È quello di limitare le conseguenze negative che impediscono ai cittadini di adire gli organi che la amministrano perché le condizioni economiche e sociali in cui versano non glielo consentono. Si tratta di un ruolo sociale, come ha sottolineato in chiusura della mattina l’Amministratore Delegato Giovanni Grava, del quale ogni intermediario presente è stato invitato ad assumere piena consapevolezza. Il servizio svolto dalla Compagnia è infatti essenziale a tutti i cittadini, in quanto ciascuno di essi, nessuno escluso, è soggetto ad un crescente rischio legale e, di conseguenza, ha un sempre maggiore bisogno di giustizia.

Concluso il programma della mattina, nel pomeriggio, dopo il buffet servito negli eleganti ambienti del Rosa Grand, è stata presentata agli agenti la nuova immagine della Compagnia, basata sui valori che ne identificano il fondamento. Queste le parole che raccontano i valori della compagnia, sulle quali è chiamata a compattarsi l’intera squadra: Trasparenza completa sullo scopo del proprio operato, tutelare i diritti degli Assicurati, Esperienza robusta, grazie alla specializzazione e alla competenza dell’intero staff, Indipendenza societaria e operativa da Gruppi assicurativi o finanziari, per garantire il diritto degli Assicurati senza pericoli di conflitto di interesse, Semplicità operativa e procedure snelle, per facilitare la collaborazione e risolvere i problemi con celerità ed efficacia e infine una Relazione diretta, senza mediazioni, nei diversi livelli di interlocuzione, sia con i clienti finali che tra direzione della compagnia e Agenti, per tracciare ponti e creare solidarietà tra mondi che, normalmente, presentano relazioni difficili, quando non addirittura orientati all’incomunicabilità e alla delegittimazione reciproca.

Sono stati presentati e distribuiti i nuovi materiali di comunicazione, poster, leaflet di prodotto e brochure, nonché il nuovo sito web in via di rilascio.

I valori creano identità e identificazione negli obiettivi, condizioni necessarie per un percorso di eccellenza. Questo percorso è stato testimoniato dalla guest star della giornata, il grande Julio Velasco, coach per molti anni della nazionale italiana di pallavolo, capace di vincere più di chiunque al mondo ed in contesti anche complicati oltre le ragioni sportive. Un vero ed autentico vincente, che per più di un’ora ha calamitato l’attenzione dei presenti. L‘intervento di Velasco ha spaziato dai racconti delle gesta sportive delle sue squadre, alla lotta mai finita contro la cultura dell’alibi, alle motivazioni che possono spingere un gruppo alla continua ricerca del miglioramento. La squadra è ciò che accresce il valore del singolo, non perché il suo ruolo venga meno, ma perché anche il miglior giocatore sa che ha bisogno di un altro diverso da lui. Questa consapevolezza mette tutti in condizione di esprimere il meglio di sé.

L’intervento ha creato grande entusiasmo tra i presenti, che hanno infine dialogato con Velasco prima di salutarlo tributandogli la meritata ovazione.

La giornata si è poi conclusa in un clima di forte coinvolgimento e identificazione con i valori che l’azienda esprime e gli ambiziosi traguardi che si prefigge di raggiungere.

Un’altra grande giornata!

Area riservata
 
Area Intermediari
×
Area Clienti
×
 
© Tutela Legale Spa, Via Podgora 15, 20122 Milano, Tel. 02.89.600.700, c.s. 2.500.000,00 i.v.  P. Iva 06222570969   PEC: direzione@pec.tutelalegalespa484.it   info@tutelalegale.it    Data Protection Officer: privacy@tutelalegale.it   Normativa Cookies   Informativa Privacy   La migliore risoluzione per il sito è di 1280x1024   Designed by CLEIM